X CLOSE

MENU

The Dreamer label DREAMER Concessionari GAMMA DREAMER FUN → GAMMA DREAMER SELECT → Pro space Used vehicles Career News Richiesta di catalogo
FR DE EN NL ES IT SV AT PT CZ DK FI NO SL BE FR BE NL CH FR CH DE

2019 - Viaggio ai confini del mondo in FAMILY VAN!

Testimonianza della famiglia TILIKY

Nel marzo 2017 abbiamo preso una decisione un po’ folle: mollare tutto, vendere tutto per partire in viaggio dall’altra parte del mondo. Noi, i TILIKY: Titouane (9 anni), Liloane (7 anni) e Kynan (5 anni) e i loro genitori Aurélien e Yvette. Una famigliola originaria dell’Haut-Doubs.

Non ci rimaneva che scegliere una destinazione e un nuovo stile di vita. Quando abbiamo proposto ai bambini di partire alla scoperta del mondo, ci hanno risposto “ok… però andiamo in camper!”

Fino a quel momento, non avevamo mai veramente fatto parte della famiglia dei camperisti. La nostra esperienza si limitava a due noleggi di furgoni camperizzati in Portogallo per le vacanze di Pasqua. Ci era piaciuto il loro aspetto passe-partout, in città come in campagna, più discreti degli autocaravan. Allora ci siamo messi a cercare un furgonato che ci offrisse tutta la comodità di una piccola abitazione: cucina, wc e doccia. Ma veicoli di questo tipo, con queste caratteristiche e con 5 posti omologati, sono difficili da trovare in commercio!

Alla fine abbiamo trovato un Family Van. Contemporaneamente, abbiamo scelto la nostra destinazione: il Sudamerica! Siamo quindi partiti per testare il veicolo tre settimane in Spagna, viaggio che ha confermato la nostra scelta. Abbiamo fatto installare un portapacchi sul tetto per fissarci un baule e scorte di acqua e gasolio, per avere più autonomia. Una batteria al litio abbinata a un pannello solare, installati poco prima della partenza, ci permettono di accamparci per diversi giorni di fila in uno stesso posto, senza alcun problema.

Da settembre 2017, il nostro Family Van, ribattezzato “Banana” dai bambini, è diventato una vera casa per quello che abbiamo chiamato il Tiliky-trip. Abbiamo preso il largo il 15 novembre 2017 a bodo di una nave mercantile in direzione di Montevideo. Banana ha viaggiato in stiva e noi in cabina. Dopo 44 giorni di traversata, con scali africani e brasiliani, ci siamo ri-trasferiti in Banana per il nostro tour dell’America Latina.

Da Montevideo, passando per Buenos Aires e la penisola di Valdès fino a Ushuaïa, eccoci oggi sulle strade del Chili! Abbiamo già fatto fantastici incontri e belle scoperte!

Le persone che incontriamo rimangono sempre molto colpite dal vedere che viviamo in 5 in uno spazio così piccolo. Ma la logistica è ben rodata e ogni cosa ha trovato il suo posto. È veramente incredibile tutto quello che riusciamo a farci entrare!

Il van è diventato la nostra casa e i bambini adorano viverci. Dalla prima volta che siamo rimasti insabbiati alla prima gomma a terra, l’avventura di certo non manca! Apprezziamo particolarmente il riscaldamento, le docce calde e la piccola cucina. Il massimo è la porta laterale scorrevole, che ci dà l’impressione di avere una grande finestra aperta sul mondo!

Dopo 14000 km, di cui circa 4000 su ripio (strada sterrata), non ci pentiamo della nostra scelta, il van è molto più passe-partout di un autocaravan. Banana ha affrontato situazioni difficili ma ha resistito perfettamente al temibile ripio sudamericano. Ci restano ancora migliaia di chilometri da percorrere e tanti paesi da visitare…

2019 - Viaggio ai confini del mondo in FAMILY VAN!

Testimonianza della famiglia TILIKY

Nel marzo 2017 abbiamo preso una decisione un po’ folle: mollare tutto, vendere tutto per partire in viaggio dall’altra parte del mondo. Noi, i TILIKY: Titouane (9 anni), Liloane (7 anni) e Kynan (5 anni) e i loro genitori Aurélien e Yvette. Una famigliola originaria dell’Haut-Doubs.

Non ci rimaneva che scegliere una destinazione e un nuovo stile di vita. Quando abbiamo proposto ai bambini di partire alla scoperta del mondo, ci hanno risposto “ok… però andiamo in camper!”

Fino a quel momento, non avevamo mai veramente fatto parte della famiglia dei camperisti. La nostra esperienza si limitava a due noleggi di furgoni camperizzati in Portogallo per le vacanze di Pasqua. Ci era piaciuto il loro aspetto passe-partout, in città come in campagna, più discreti degli autocaravan. Allora ci siamo messi a cercare un furgonato che ci offrisse tutta la comodità di una piccola abitazione: cucina, wc e doccia. Ma veicoli di questo tipo, con queste caratteristiche e con 5 posti omologati, sono difficili da trovare in commercio!

Alla fine abbiamo trovato un Family Van. Contemporaneamente, abbiamo scelto la nostra destinazione: il Sudamerica! Siamo quindi partiti per testare il veicolo tre settimane in Spagna, viaggio che ha confermato la nostra scelta. Abbiamo fatto installare un portapacchi sul tetto per fissarci un baule e scorte di acqua e gasolio, per avere più autonomia. Una batteria al litio abbinata a un pannello solare, installati poco prima della partenza, ci permettono di accamparci per diversi giorni di fila in uno stesso posto, senza alcun problema.

Da settembre 2017, il nostro Family Van, ribattezzato “Banana” dai bambini, è diventato una vera casa per quello che abbiamo chiamato il Tiliky-trip. Abbiamo preso il largo il 15 novembre 2017 a bodo di una nave mercantile in direzione di Montevideo. Banana ha viaggiato in stiva e noi in cabina. Dopo 44 giorni di traversata, con scali africani e brasiliani, ci siamo ri-trasferiti in Banana per il nostro tour dell’America Latina.

Da Montevideo, passando per Buenos Aires e la penisola di Valdès fino a Ushuaïa, eccoci oggi sulle strade del Chili! Abbiamo già fatto fantastici incontri e belle scoperte!

Le persone che incontriamo rimangono sempre molto colpite dal vedere che viviamo in 5 in uno spazio così piccolo. Ma la logistica è ben rodata e ogni cosa ha trovato il suo posto. È veramente incredibile tutto quello che riusciamo a farci entrare!

Il van è diventato la nostra casa e i bambini adorano viverci. Dalla prima volta che siamo rimasti insabbiati alla prima gomma a terra, l’avventura di certo non manca! Apprezziamo particolarmente il riscaldamento, le docce calde e la piccola cucina. Il massimo è la porta laterale scorrevole, che ci dà l’impressione di avere una grande finestra aperta sul mondo!

Dopo 14000 km, di cui circa 4000 su ripio (strada sterrata), non ci pentiamo della nostra scelta, il van è molto più passe-partout di un autocaravan. Banana ha affrontato situazioni difficili ma ha resistito perfettamente al temibile ripio sudamericano. Ci restano ancora migliaia di chilometri da percorrere e tanti paesi da visitare…

2019 - Viaggio ai confini del mondo in FAMILY VAN!

Testimonianza della famiglia TILIKY

Nel marzo 2017 abbiamo preso una decisione un po’ folle: mollare tutto, vendere tutto per partire in viaggio dall’altra parte del mondo. Noi, i TILIKY: Titouane (9 anni), Liloane (7 anni) e Kynan (5 anni) e i loro genitori Aurélien e Yvette. Una famigliola originaria dell’Haut-Doubs.

Non ci rimaneva che scegliere una destinazione e un nuovo stile di vita. Quando abbiamo proposto ai bambini di partire alla scoperta del mondo, ci hanno risposto “ok… però andiamo in camper!”

Fino a quel momento, non avevamo mai veramente fatto parte della famiglia dei camperisti. La nostra esperienza si limitava a due noleggi di furgoni camperizzati in Portogallo per le vacanze di Pasqua. Ci era piaciuto il loro aspetto passe-partout, in città come in campagna, più discreti degli autocaravan. Allora ci siamo messi a cercare un furgonato che ci offrisse tutta la comodità di una piccola abitazione: cucina, wc e doccia. Ma veicoli di questo tipo, con queste caratteristiche e con 5 posti omologati, sono difficili da trovare in commercio!

Alla fine abbiamo trovato un Family Van. Contemporaneamente, abbiamo scelto la nostra destinazione: il Sudamerica! Siamo quindi partiti per testare il veicolo tre settimane in Spagna, viaggio che ha confermato la nostra scelta. Abbiamo fatto installare un portapacchi sul tetto per fissarci un baule e scorte di acqua e gasolio, per avere più autonomia. Una batteria al litio abbinata a un pannello solare, installati poco prima della partenza, ci permettono di accamparci per diversi giorni di fila in uno stesso posto, senza alcun problema.

Da settembre 2017, il nostro Family Van, ribattezzato “Banana” dai bambini, è diventato una vera casa per quello che abbiamo chiamato il Tiliky-trip. Abbiamo preso il largo il 15 novembre 2017 a bodo di una nave mercantile in direzione di Montevideo. Banana ha viaggiato in stiva e noi in cabina. Dopo 44 giorni di traversata, con scali africani e brasiliani, ci siamo ri-trasferiti in Banana per il nostro tour dell’America Latina.

Da Montevideo, passando per Buenos Aires e la penisola di Valdès fino a Ushuaïa, eccoci oggi sulle strade del Chili! Abbiamo già fatto fantastici incontri e belle scoperte!

Le persone che incontriamo rimangono sempre molto colpite dal vedere che viviamo in 5 in uno spazio così piccolo. Ma la logistica è ben rodata e ogni cosa ha trovato il suo posto. È veramente incredibile tutto quello che riusciamo a farci entrare!

Il van è diventato la nostra casa e i bambini adorano viverci. Dalla prima volta che siamo rimasti insabbiati alla prima gomma a terra, l’avventura di certo non manca! Apprezziamo particolarmente il riscaldamento, le docce calde e la piccola cucina. Il massimo è la porta laterale scorrevole, che ci dà l’impressione di avere una grande finestra aperta sul mondo!

Dopo 14000 km, di cui circa 4000 su ripio (strada sterrata), non ci pentiamo della nostra scelta, il van è molto più passe-partout di un autocaravan. Banana ha affrontato situazioni difficili ma ha resistito perfettamente al temibile ripio sudamericano. Ci restano ancora migliaia di chilometri da percorrere e tanti paesi da visitare…

2019 - Viaggio ai confini del mondo in FAMILY VAN!

Testimonianza della famiglia TILIKY

Nel marzo 2017 abbiamo preso una decisione un po’ folle: mollare tutto, vendere tutto per partire in viaggio dall’altra parte del mondo. Noi, i TILIKY: Titouane (9 anni), Liloane (7 anni) e Kynan (5 anni) e i loro genitori Aurélien e Yvette. Una famigliola originaria dell’Haut-Doubs.

Non ci rimaneva che scegliere una destinazione e un nuovo stile di vita. Quando abbiamo proposto ai bambini di partire alla scoperta del mondo, ci hanno risposto “ok… però andiamo in camper!”

Fino a quel momento, non avevamo mai veramente fatto parte della famiglia dei camperisti. La nostra esperienza si limitava a due noleggi di furgoni camperizzati in Portogallo per le vacanze di Pasqua. Ci era piaciuto il loro aspetto passe-partout, in città come in campagna, più discreti degli autocaravan. Allora ci siamo messi a cercare un furgonato che ci offrisse tutta la comodità di una piccola abitazione: cucina, wc e doccia. Ma veicoli di questo tipo, con queste caratteristiche e con 5 posti omologati, sono difficili da trovare in commercio!

Alla fine abbiamo trovato un Family Van. Contemporaneamente, abbiamo scelto la nostra destinazione: il Sudamerica! Siamo quindi partiti per testare il veicolo tre settimane in Spagna, viaggio che ha confermato la nostra scelta. Abbiamo fatto installare un portapacchi sul tetto per fissarci un baule e scorte di acqua e gasolio, per avere più autonomia. Una batteria al litio abbinata a un pannello solare, installati poco prima della partenza, ci permettono di accamparci per diversi giorni di fila in uno stesso posto, senza alcun problema.

Da settembre 2017, il nostro Family Van, ribattezzato “Banana” dai bambini, è diventato una vera casa per quello che abbiamo chiamato il Tiliky-trip. Abbiamo preso il largo il 15 novembre 2017 a bodo di una nave mercantile in direzione di Montevideo. Banana ha viaggiato in stiva e noi in cabina. Dopo 44 giorni di traversata, con scali africani e brasiliani, ci siamo ri-trasferiti in Banana per il nostro tour dell’America Latina.

Da Montevideo, passando per Buenos Aires e la penisola di Valdès fino a Ushuaïa, eccoci oggi sulle strade del Chili! Abbiamo già fatto fantastici incontri e belle scoperte!

Le persone che incontriamo rimangono sempre molto colpite dal vedere che viviamo in 5 in uno spazio così piccolo. Ma la logistica è ben rodata e ogni cosa ha trovato il suo posto. È veramente incredibile tutto quello che riusciamo a farci entrare!

Il van è diventato la nostra casa e i bambini adorano viverci. Dalla prima volta che siamo rimasti insabbiati alla prima gomma a terra, l’avventura di certo non manca! Apprezziamo particolarmente il riscaldamento, le docce calde e la piccola cucina. Il massimo è la porta laterale scorrevole, che ci dà l’impressione di avere una grande finestra aperta sul mondo!

Dopo 14000 km, di cui circa 4000 su ripio (strada sterrata), non ci pentiamo della nostra scelta, il van è molto più passe-partout di un autocaravan. Banana ha affrontato situazioni difficili ma ha resistito perfettamente al temibile ripio sudamericano. Ci restano ancora migliaia di chilometri da percorrere e tanti paesi da visitare…